PROP

Una performance sull’alterità

a cura di Myelin Zone

Durata: 30min

A cura di Myelin Zone
www.myelinzone.org

Concetto: Francesca Pedullà and Sabrina Marzagalli
Musica originale/live : XU Circle-Alessandro Bartolena
Coreografia/danza : Francesca Pedullà
Scenografia: Ad Hoc legno e disegno
Disegno: Sabrina Marzagalli
Assistente coreografico e disegno luci: Frey Faust
Facilitazione creativa: Shannon Cooney
Consulenza drammaturgica:  Davide Francesca
Fotografia: Beatrice Testa and Federica Guglieri
Con il sostegno di: TFK Berlin, Accademia di Belle Arti di Genova

Accogliere chi? Un ospite – interno. Accoglierlo prima di esaminarlo ed eventualmente respingerlo. Intrepidezza, atteggiamento infinitamente più ricco e alla fine forse più efficace della prudenza di chi edifica muraglie.
(Elio Facchinelli,  La mente  Estatica

Video / work in progress 

Cosa racconta un corpo messo in relazione? Come lo si può guardare?

Qual’è il limite fra me e te? Dove inizio io? Dove finisco? Dove cominci tu? Come annullare il confine?  Come renderlo visibile ? Che cosa vuol dire collaborare? Chi muove chi?

Al centro del lavoro la relazione fra un corpo umano e un corpo non umano.  

Identità e alterità si rinviano l’una all’altra mentre nascono un nuovo corpo e una nuova percezione dello spazio .

Il lavoro racconta di questa relazione/trasformazione, dei corpi prima dell’incontro e dei corpi nell’incontro, attraverso la sinergia o l’attrito tra coreografia, proiezioni e ambienti sonori.